giovedì , 26 Novembre 2020

Librai ai tempi dei lettori digitali: “Salviamo i fortini del sapere”

Librerie, fortini del sapere, addio. O no? Chiudono, tranne qualche eccezione, le librerie schiacciate dall’espansione del digitale, dai megastore e dalla vendita nei supermercati, e sono in progressivo affanno le biblioteche e i librai vecchio stile che, quando resistono, devono faticare il doppio per difendere il loro mestiere e  i loro spazi.  Massimiliano Timpano, libraio per passione, ha scritto con Pier Francesco Leofreddi, libraio anche lui, un saggio ironico e brillante per svelare non solo tutti i segreti di un lavoro affascinante anche se snervante, poco remunerativo eppure quasi insostituibile, ma anche per raccontare un panorama dell’editoria dal punto di vista di chi, con i libri, s’accompagna  con irreversibile orgoglio.
Chiuso per Kindle, ( Bompiani) è il diario di un libraio in trincea  e offre il punto di vista degli addetti ai lavori sull’ebook e il suo futuro, sugli scrittori, sui best seller e sul self-pubblishing. E, soprattutto, sui lettori e sui clienti.

 

Leggi tutto su: http://www.repubblica.it/

--Secure checked 2019--